Archivi

Pizza ‘modenese’

Come rivisitare in chiave modenese la famosa e da tutti amata PIZZA???

Facile: la condiamo con Parmigiano Reggiano e aceto balsamico! Bianca perchè il pomodoro non si sposa con l’aceto, con mozzarella, altrimenti potrebbe essere confusa con la focaccia, e aggiungiamo la cipolla di tropea, che dolce e profumata, è un ottimo abbinamento ai prodotti DOP della mia Modena…

Per 2 persone:

220 g farina 0 Il Molino  Chiavazza

80 g farina Manitoba Il Molino Chiavazza

150 ml acqua

50 ml latte

8 g lievito di birra

2 cucchiaio olio extra vergine di oliva

1/2 cucchiaino malto d’orzo (in alternativa zucchero)

1/2 cucchiaino di sale

1/2 cucchiaino di sale aromatizzato (ottenuto tritando il sale con con salvia, rosmarino e aglio)

1 mozzarella

1 cipolla tropea

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena (o crema di aceto balsamico)

Scaglie di Parmigiano Reggiano

Far sciogliere il lievito in mezza tazza di acqua, con il malto. Versare in una terrina (io in quella della planetaria), le due farine, l’olio e il sale bianco. Aggiungere il latte e il resto dell’acqua (non tutta, per regolarsi sulla consistenza dell’impasto). Impastare bene, per almeno 5 minuti, fino a ottenere un impasto liscio, tenero e appiccicoso.

Lasciar lievitare in luogo non areato (dentro al forno spento) per almeno 2 ore.

Stendere la pasta in una teglia, ungendosi prima le dita. Tagliare a pezzetti la mozzarella e distribuirla sull’impasto. Aggiungere quindi la cipolla tagliata a rondelle sottili. Cospargere con il sale aromatizzato  e un filo di olio.

  

Cuocere in forno preriscaldato a 190° per 30-40 minuti.

Dopo circa 20 minuti, estrarre dal forno e aggiungere le scaglie di parmigiano (ottenute con il pela-patate).

Terminare la cottura (gli ultimi 10 minuti io metto la cottura solo sotto) e irrorare con l’aceto balsamico.

Risultato: un’ottima pizza soffice dal sapore tutto modenese!

Con questa ricetta partecipo al contest “I love pizza” de “i dolci di Laura” in collaborazione con Tec-Al srl

Annunci

Pasticcio di patate (gateau)

Gateau in francese significa torta ma in italiano viene usato per indicare uno sformato.
In parole povere si può chiamare “pasticcio”! O  “svuota-frigo”, come lo chiama mio marito, perchè in effetti io tendo a farlo a sentimento, utilizzando quello che ho in frigo…
E’ un piatto unico saporito e al tempo stesso delicato, che piace anche ai bimbi.

La ricetta per 4-6 persone:

1 kg. patate

100 g. scamorza

100 g. mozzarella

80 g. Parmigiano Reggiano

100 g. prosciutto cotto

pane grattugiato

qualche fiocchetto di burro

sale, pepe e noce moscata

Lessare le patate (meglio in pentola a pressione con il cestello, così rimangono più saporite), pelarle e schiacciarle. In una ciotola grande sbattere le uova con sale, pepe, noce moscata e 50 g. di parmigiano. Aggiungere mozzarella e scamorza tagliata a dadini e prosciutto a listarelle e amalgamare il tutto.

Imburrare una teglia con i bordi e cospargere di pane grattatoper evitare che si strini il gateau sul fondo.

 

 

 

Versare il composto e cospargete la superficie con il rimanente parmigiano grattugiato e fiocchetti di burro, poi infornate a 180° per i primi 20 minuti; portate poi il forno a 200° con grill sopra per i successivi 10 minuti. Terminata la cottura, sfornate il gateau e lasciatelo intiepidire per almeno 10-15 minuti, poi tagliatelo in porzioni e servitelo ancora tiepido.

Potete sbizzarrirvi nel condimento aggiungendo salsiccia a pezzetti, oppure gorgonzola e spinaci tritati, oppure farlo vegetariano con piselli e carote a cubetti… aprite il frigo e lasciatevi ispirare..!

Pizza!

Sabato sera pizza! Eravamo 7 adulti e 5 bimbi e ho cominciato alle 13 a pasticciare, perchè non l’avevo mai fatta per tante persone e , in effetti, fra impasto, lievitazione, condimento e cottura bisogna avere il pomeriggio libero (e per fortuna ero libera anche dai pargoli, santi nonni…!!).

Ognuno fa la pizza a modo suo e penso sia molto bello che in ogni casa si faccia la pizza in modi diversi… e mi piace assaggiare le pizze fatte in casa perchè rispecchiano un po’ i gusti e le abitudini di chi le fa…

Questa la mia ricetta (del tipo un po’alta..):

500 g farina 00 Gran Mugnaio (molino Spadoni) consigliata per pizza

(oppure 350 g. farina 0 e 150 g. farina manitoba)

1 bustina di lievito di birra secco (o un cubetto di lievito fresco)

1 cucchiaio raso di sale

1 cucchiaino di zucchero

Impastare la farina, il sale e il lievito con 250-300 ml di acqua tiepida (non calda altrimenti non lieviterà l’impasto), fino a ottenere una pasta morbida e liscia. Lasciarla lievitare in una ciotola per 2 ore, coperta da un burazzo umido (io metto la ciotola nel forno spento così è riparata dall’aria).

Ungere una teglia grande con olio evo (extra vergine d’oliva) e mettere al centro l’impasto.
Con le dita spargerlo su tutta la superficie della teglia. Tranquilli se vi sembra difficile all’inizio! potete cominciare, poi aspettare qualche minuto e la pasta risulterà più morbida ed elastica così finirete l’operazione.

Premete con i polpastrelli sulla pasta in modo da formare tante piccole fossettine (consiglio questo della nonna Giampi!)

Lasciare riposare la pasta 30-60 minuti poi condire. E qui viene il bello…: spazio alla fantasia!

Di seguito vi elenco alcune idee, sperando di ricevere tanti altri suggerimenti..!

  • pomodoro, mozzarella, origano, capperi e olive
  • pomodoro, mozzarella, salsiccia (sbriciolata con le mani) oppure cubetti di prosciutto cotto
  • pomodoro, mozzarella, carciofini e cotto
  • pomodoro, mozzarella, biete (bollire le biete, scolarle e sminuzzarle. mescolarle a parmigiano reggiano e un po’ di philadelphia o ricotta)
  • pomodoro, mozzarella e formaggi vari che trovate in frigo
  • mozzarella, cipolle tagliate sottili e parmigiano a scaglie (che si aggiunge solo 2 minuti prima di sfornare)
  • mozzarella, salsiccia, patate tagliate a rondelle sottili e lessate a microonde per 4 minuti
  • mozzarella, provola e prosciutto crudo (la provola va aggiunta  solo 2 minuti prima di sfornare e il prosciutto dopo averla tagliata)
  • mozzarella, spinaci o broccoli e gorgonzola
  • ….

Prima di infornare aggiungo sempre una spolverata di parmigiano per insaporire e con una forchetta premo leggermente la mozzarella perchè si mischi al resto; non mi piace che si strini durante la cottura. E al pomodoro aggiungo un po’ d’olio evo.

Prima di condire le pizze bianche, passo un filo d’olio sull’impasto.

Inforno nella parte medio-bassa del forno a 200° per circa 20 minuti.